Carta per riempimento

EMME CINQUE ha ideato, per i clienti attenti all’ambiente, un materiale in carta per imballaggio a Bergamo e Brescia totalmente riciclato e riciclabile. 

Si tratta di carta avana, pulita, in pacchi da 6 kg e che occupa poco spazio. 

Il prodotto si presenta con una fisionomia a “fisarmonica”, cioè si allunga e si stringe in prossimità del pretaglio.

Quando inserita nelle scatole o nelle casse, la carta avana riempie gli spazi vuoti, ed essendo carta per riempimento pulita, non lascia né polvere né sporco.

Vi invitiamo a provarla come nuovo sistema di riempimento, alternativo al polistirolo.

Il processo di lavorazione della carta crespata

La carta crespata per imballaggio viene appositamente lavorata tramite un particolare macchinario che consente di ottenere la sua caratteristica crespatura. La carta crespata viene ottenuta tramite un processo chiamato “feltrazione” e prevede l’assemblaggio di fibre di cellulosa oppure di materiali di recupero, precedentemente trattati in una sospensione acquosa e poi disidratati ed essiccati. Si ottengono così dei fogli con una superficie composta da una trama di piccole pieghe che assicura una notevole protezione dei prodotti.

Le proprietà della carta per riempimento avana

La carta per imballaggio avana si fa apprezzare per le sue molteplici caratteristiche. È un materiale morbido, ecologico, economico e naturale. Grazie alla sua notevole resistenza, viene utilizzata in diversi settori. La stessa produzione della carta può essere personalizzata in base all’utilizzo finale che se ne intende fare. Si può scegliere il livello e la densità della crespatura, la colorazione oppure il formato (bobine, rulli o placche).

L’eco-sostenibilità è una delle caratteristiche maggiormente apprezzate di questa carta, soprattutto in un contesto in cui è richiesta una produzione green ed “eco-friendly”. In questo modo si riduce il consumo smodato di materie prime, si utilizzano materiali rinnovabili e riciclabili e si dà un bel taglio alle spese.

Tutela dell’ambiente e riduzione dei costi: un mix vincente che spinge sempre più aziende a scegliere la carta da pacco avana.

Come usare la carta avana per gli imballaggi?

La carta avana si presenta flessibile e resistente, quindi è adatta sia per il riempimento che per l’imballaggio ed il confezionamento dei prodotti, soprattutto quelli con una forma irregolare. Questo materiale può essere utilizzato per imballare sia una bici, con tutte le sue parti, che un prezioso e delicato piatto di ceramica.

Uno dei principali utilizzi della carta avana è proprio il riempimento degli spazi vuoti che si vengono a formare all’interno delle confezioni. Gli articoli contenuti all’interno vengono perfettamente immobilizzati e, anche in caso di urti e scossoni, sono adeguatamente protetti dalla carta resistente.

Il packaging riveste oggi un ruolo fondamentale nel commercio, soprattutto per quanto riguarda gli e-commerce. Oggi il mercato è sempre più saturo e competitivo, quindi bisogna differenziarsi dalla concorrenza offrendo un servizio impeccabile e di altissima qualità. La carta avana consente di spedire qualsiasi oggetto in ogni luogo, con la sicurezza che arrivi in ottime condizioni al destinatario finale. Si evitano così possibili lamentele o richieste di reso, se l’articolo dovesse arrivare guasto o malfunzionante, e si aumenta naturalmente la soddisfazione del cliente finale.